AGGIORNAMENTO DICEMBRE 2017: OLTRE A QUESTO ARTICOLO LEGGI LA NUOVA GUIDA PER PULIRE I CUSCINETTI (METODO TRADIZIONALE CON DILUENTE)

Come pulire i cuscinetti dei pattini? Negli anni ho sperimentato decine di metodi per la pulizia dei cuscinetti: benzina, diluente nitro e acrilico, acqua ragia, gasolio e qualche volta mi è capitato di lavare i cuscinetti con il sapone per i piatti… l’altro giorno ho letto nella bacheca di un gruppo fb rollerzero che anche altri utilizzano questo metodo, per la verità si parlava di mastrolindo, ma la sostanza è la stessa, questi detergenti hanno come ingredienti i tensioattivi che sgrassano molto bene e quindi mi sono deciso a scrivere questa guida: Come pulire i cuscinetti dei pattini in modo più ecologico. Più ecologico rispetto ai diluenti e benzeni si chiaro… GUARDA IL VIDEO MA LEGGI LA GUIDA CHE SPIEGA NEL DETTAGLIO.

 

Smontare i cuscinetti

Per prima cosa bisogna smontare i cuscinetti dalle ruote, lo sapete fare vero? Con i pattini quad basta svitare il dado della ruota e se non si dispone dell’estrattore ci si può aiutare con l’asse della ruota per far leva fin quando il cuscinetto non esce fuori. Con i pattini inline l’estrazione è un po più criptica perché spesso c’è un distanziale di nylon che complica le cose. Quel distanziale va spinto da un lato, ed estratto un cuscinetto con dentro il distanziale  si può procedere agevolmente ad estrarre il secondo.

Cuscinetto a sfere aperto pronto per la pulizia. Almeno un lato aperto.
Cuscinetto a sfere aperto pronto per la pulizia. Almeno un lato aperto.

Ok cuscinetti in mano, controllare che siano visibili le gabbiette e le sfere interne, se non lo sono significa che i cuscinetti sono schermati da entrambi i lati e quindi bisogna rimuovere una delle due schermature. Qui bisogna fermarsi a ragionare per capire se il cuscinetto ha le schermature fisse o removibili. Se sono fisse bisogna sacrificarne una con una punta fin quando viene via se invece sono del tipo removibile bisogna utilizzare una punta di uno spillo per rimuovere l’anello elastico. Andate qui per capire che tipo di cuscinetti avete tra le mani. Ok, cuscinetti aperti da un lato e ben sporchi.

Cosa serve per pulire i cuscinetti?

  • Un barattolo di vetro con il tappo
  • Detersivo per piatti, quello verde per capirci
  • Un vecchio spazzolino
  • Un fon per asciugare i cuscinetti
  • Uno straccio di cotone
  • Tovaglioli di carta
  • Lubrificante sbloccante spray tipo WD40, Svitol
    o il vostro olio lubrificante preferito.

Tutte cose che facilmente si trovano in casa e possono essere maneggiate senza troppe precauzioni senza odori strani di diluenti che invece vanno maneggiati all’aperto su un balcone e con i guanti.

barattolo-vetroPulizia cuscinetti

Inserire i cuscinetti nel barattolo, versare 5 cucchiai di detersivo, coprire i cuscinetti con acqua bollente (io la porto a ebollizione), chiudere il tappo e agitare per 2/3 minuti. Il barattolo visto che non usiamo diluenti può essere anche di plastica così non rischiamo che si rompa.

Svuotare il barattolo dall’acqua sporca e con i cuscinetti tra le mani sciacquarli con acqua calda e detersivo sfregandoli tra le mani. Per togliere residui di sporco ostinato ci si può aiutare con un vecchio spazzolino per denti imbevuto di detersivo.

detersivo-piatti-pulizia-cuVerificare che il cuscinetto non abbia detriti tra le sfere tenendolo tra pollice e indice e con l’altra mano farlo rotolare. Ripetere se necessario la pulizia descritta fin quando tutto scivola senza intoppi.

Detergenti utilizzabili: Detersivo piatti, sgrassatori in generale es. sgrassatore universale chanteclair, fulcron ancora meglio
Detersivi NON utilizzabili: Cif crema classico in quanto contiene microparticelle che finiscono tra le sfere. Non utilizzare assolutamente anti calcare perché non puliscono e inoltre corrodono la cromatura danneggiando il cuscinetto. Non utilizzare alcool rosa, cioè alcool denaturato perché non ha potere sgrassante pur non essendo dannoso come il cif e l’anticalcare.

fonAsciugatura cuscinetti

Mentre per la pulizia con diluente l’asciugatura è superflua in quanto il diluente evapora velocemente, con questo metodo (acqua e sapone) è fondamentale perché se i cuscinetti restano anche poco bagnati o umidi, dopo mezz’ora si arrugginiscono. Se disponete di un compressore soffiateli ma visto che ci troviamo in casa la soluzione più comoda è rimuovere il grosso dell’acqua inserendo tutti i cuscinetti in un panno di cotone che poi sbatterete e poi ventilati con aria calda di un fon asciugacapelli per 4 minuti circa. I cuscinetti si devono riscaldare. Ripetere fino a quando si ha la certezza che sia stata rimossa tutta l’umidità. Mi raccomando tutta!!!! D’inverno si possono lasciare sui termosifoni.

wd-40-lubrificante-manutenzione-cuscinetti-rollerquadLubrificare i cuscinetti

A questo punto i cuscinetti sono puliti, sgrassati, asciutti e bisogna lubrificarli in modo da proteggere il metallo dagli agenti esterni e garantire un minor attrito meccanico. Personalmente lubrifico i miei cuscinetti con una piccola spruzzata sulle sfere di un lubrificante spray tipo WD40 o Svitol che si trova dal ferramenta oppure si può utilizzare olio per cuscinetti o un grasso specifico più denso. I cuscinetti sono pronti per essere rimontati nelle ruote.

Conclusioni

Lo so a qualcuno potrebbe sembrare un metodo strano… ma prima di giudicare negativamente provate. Se pensiamo che fino ad una ventina di anni fa i motori delle auto si pulivano con il gasolio ed oggi si utilizzano detergenti tipo il fulcron che sono a base d’acqua non c’è nessuna ragione per non lavare i cuscinetti in questo modo.

Pro: Si può effettuare tutto il lavoro in casa,  senza utilizzare diluenti inquinanti quindi senza puzza.
Contro: Nessuno ma bisogna stare attenti ad asciugare completamente i cuscinetti e leggere la nota qui sotto!

ATTENZIONE: Qualche precisazione è necessaria per non indurre in errore. I cuscinetti nuovi sono riempiti in fabbrica con grasso semisolido bianco e con il solo sapone per piatti non si riesce a sciogliere, in questo caso bisogna spazzolarli agendo meccanicamente e utilizzare uno sgrassatore più aggressivo come il fulcron che usato puro viene utilizzato per pulire i motori delle auto o meglio utilizzare il diluente come si fa di solito per pulire i cuscinetti seguendo questa guida. Quindi in caso di cuscinetti nuovi alla prima pulizia io sconsiglio questo metodo e consiglio di utilizzare il solito diluente o acqua ragia che rimuove da solo qualsiasi traccia di grasso e sporco. Per i successivi lavaggi si può pensare a questo metodo. Questa guida è sperimentale, un amico proverà a lavare i cuscinetti in lavastoviglie, insomma spazio alla fantasia.

 

Come pulire i cuscinetti dei pattini

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo! Grazie

AGGIORNAMENTO DICEMBRE 2017: OLTRE A QUESTO ARTICOLO LEGGI LA NUOVA GUIDA PER PULIRE I CUSCINETTI (METODO TRADIZIONALE CON DILUENTE)

 

Roller Quad Shop

Come pulire i cuscinetti dei pattini – Videoguida

Supporto il pattinaggio quad in strada con video e guide. Realizzo pattini quad artigianali con ruote da strada di mia progettazione e realizzazione. Contattami

Leggi anche questi articoli:

Related Post

Iscriviti al canale YouTube
RollerQuad.it by Giovanni Simiani

GRAZIE! <3